"I miei software? Più potenti e a prezzi bassi"

4 aprile, 2014   |  

Abbiamo il piacere di pubblicare l’articolo-intervista a Giovanni Ranocchi, pubblicato oggi all’interno delle pagine Economia&Finanza dei quotidiani del gruppo Il Giorno-il Resto del Carlino-La Nazione. Clicca qui per visualizzare l’articolo pubblicato.

<“Cosa farò da grande? Quello che facevo da piccolo”, dice Giovanni Ranocchi 70 anni, titolare dell’omonimo gruppo che lavora nel campo dell’elaborazione dei programmi per imprese e professionisti. Perchè torna a fare quello che faceva da piccolo? Per il semplice motivo che questo imprenditore, che ha basi operative a Pesaro, Senigallia e Rimini, 12 milioni di fatturato e 150 dipendenti, è stato nel 1979 uno dei fondatori della TeamSystem fino alla cessione dell’azienda al fondo Palamon.

Molti colossi in questo settore e un mercato pressochè saturo: come va?
“Va molto bene nel senso che stiamo crescendo con un ritmo che va dal 10 al 15% e tutti gli anni assumiamo tecnici e venditori”.

E come fate?
“Noi diamo lo stesso prodotto della nostra concorrenza ma con performance molto maggiori ed anche a costi più contenuti. Non solo, perchè noi garantiamo anche la riconversione degli archivi. Per intendersi quello che fanno gli operatori del telefono quando uno cambia cellulare”.

Performance maggiori e costi contenuti: come fate?
“I nostri prodotti invece di impiegare 10 minuti ne impiegano due rispetto alla concorrenza e quindi alla fine dell’anno sono risparmi di tempi e di costi”.

Monetizzando?
“Noi rispetto alla concorrenza non abbiamo una segreteria per ogni dirigente e non abbiamo esposizioni con le banche e quindi non ci sono spese inutili perchè la nostra è una struttura snella: insomma i costi fissi sono limitati e questo ci permette di ottenere quelle economie di scala che ci rendono competitivi sul mercato”.

Basta tutto ciò?
“No, perchè occorre aggiungere anche un altro fattore e cioè quello umano. Io a 70 anni, e potrei tranquillamente starmene sotto una palma a prendere il sole, nella sola giornata di ieri ho visitato cinque clienti e in diverse parti d’Italia. Questo cambia e fa la differenza. Tant’è che puntiamo a crescere nei prossimi 5 anni con gli stessi ritmi degli ultimi tre: arrivare a 20 milioni di fatturato ed incrementare il nostro personale di una ventina di persone”.

Ma i colossi del settore potrebbero fare dumping?
“La differenza oggi la fa l’assistenza. I colossi? Chi avrebbe mai detto che l’Olivetti, un gigante, avrebbe mai chiuso. Invece è accaduto, ma da lì sono nate tante formichine che hanno continuato ad operare in quell’ambito. Noi siamo un esempio di questo genere.

Ai piccoli “fastidiosi” solitamente arrivano offerte…
“Qualche abboccamento c’è stato e non lo nego. E poi lo dico chiaramente la Ranocchi non è in vendita. L’errore l’ho fatto una volta e non voglio ripetermi”.

Bacino di clienti locale?
“No. Lavoriamo ed operiamo in tutta Italia: abbiamo anche una base commerciale a Legnano”.

Come vi definireste?
“Una compagnia low cost del settore. Siamo come Ryanair”.

Ai politici cosa chiede?
“Di mantenere le promesse che si fanno, esattamente come facciamo noi con la nostra clientela.”>


Contattaci

Ranocchi Napoli srl © 2011 | P.IVA/CF : 06834861210
Via Masullo, 37 - 80010 Quarto (NA)     +39.081.876.79.62     info@ranocchinapoli.it

Powered by Studio70

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi